L' A R T I S T A
M O S T R E
O P E R E
L' A S S O C I A Z I O N E
E V E N T I
C O N T A T T I
 F O L L O W   M E  
 
NEWS  
NEWS


Aggiornamento Catalogo Generale di Enzo Brunori
Censimento opere di Vittoria Lippi


A tutti i collezionisti in possesso di opere di Enzo Brunori e/o Vittoria Lippi

E' in preparazione un aggiornamento del Catalogo Generale delle opere di Enzo Brunori (edito dalla Egaf nel 2006 sotto il coordinamento del Prof. Enrico Crispolti ) ed un censimento delle opere di sua moglie Vittoria Lippi.
Tutti i collezionisti in possesso di opere di Brunori non presenti o censite erroneamente o con foto in bianco e nero nel Catalogo Generale del 2006 devono inviare all'Associazione per posta (via Stamira 70 00162 Roma) o per e-mail (info@enzobrunori.it) una apposita scheda (scaricabile cliccando qui) compilata e con 3 foto dell’opera allegate; lo stesso vale per i collezionisti in possesso di opere di Vittoria Lippi.
Una delle foto verrà restituita come prova di autenticità.



.............................................................................................................................

Brunori a Roma

Lo studio legale CFS Legal in Roma (via Bruno Buozzi 32), ha messo a disposizione i propri locali per una piccola mostra permanente dei quadri di Enzo Brunori. In questo momento sono visibili 7 opere. Gli interessati possono recarsi liberamente presso lo studio negli orari lavorativi per ammirarle, e/o eventualmente acquistarle.


Photogallery delle opere presenti alla mostra
.....................................................................................................................

Collezione Privata

Scoperte presso una collezione privata di Roma alcune opere sconosciute:4 pannelli formato 152 x 32 cm realizzati da Brunori nel 1955, con pastelli a cera/olio su carta intelata, per essere montati su una porta scorrevole nell'appartamento degli amici e collezionisti Prof. Guglielmo Nocera e sua moglie Magda. Staccati dal supporto originario sono stati poi incorniciati: uno separatamente e gli altri insieme.

Contestualmente è stato anche trovato un piccolo olio formato 20 x 30 cm di Vittoria Lippi datato 1953 che testimonia il suo primo periodo post-cubista.